Dell’Utri, ordine di cattura per l’ex senatore: ma è latitante all’estero

Un ordine di arresto è stato emesso contro Marcello Dell’Utri dalla terza sezione della Corte d’appello di Palermo. L’ordine ancora non è stato eseguito perché gli agenti della Squadra mobile di Milano non sono ancora riusciti a trovare l’ex senatore. Indiscrezioni ancora da confermano dicono che si troverebbe in Libano: secondo gli investigatori, che hanno cercato invano di eseguire la misura e da settimane monitorano le sue mosse, l’ex senatore avrebbe due passaporti diplomatici e sarebbe pronto a spostarsi.

Martedì prossimo è,però,  attesa la sentenza definitiva che potrebbe confermare la condanna a sette anni per mafia. L’ex senatore è stato condannato in primo grado a 9 anni di carcere e 7 in secondo grado per associazione mafiosa. La Cassazione, poi, annullò con rinvio il verdetto: decisione che portò al secondo processo d’appello. L’uomo di fiducia di Berlusconi due anni fa si era già rifugiato proprio nella Repubblica Dominicana. Erano i giorni in cui la Corte di Cassazione doveva decidere la sua sorte. Poi la condanna fu annullata con rinvio alla Corte d’Appello e Dell’Utri tornò in Italia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.