Fermate a Enna corse clandestine tra cavalli, 8 arresti

Promuovevano e organizzavano corse clandestine tra cavalli: 8 persone sono state arrestate mentre altre 13 sono state denunciate in stato di libertà dagli uomini della Squadra mobile di Enna e da quelli della compagnia della Guardia di finanza.

Le competizioni, con annesse scommesse a cui partecipavano anche minorenni, avvenivano sulla strada statale 117 e gli arresti avvenuti nei giorni scorsi sono stati eseguiti durante un blitz poco prima che avesse inizio una gara, annullata all’ultimo momento.
Infatti, la competizione è stata fermata molto probabilmente perché qualcuno si era accorto della presenza delle forze dell’ordine e gli organizzatori e le persone presenti cercavano di allontanarsi mentre venivano bloccati.

I due cavalli preparati per la gara con sostanze dopanti sono stati sottoposti alle opportune analisi da parte dei veterinari e poi, con la collaborazione dei poliziotti del Reparto a cavallo di Catania, sono stati trasferiti presso un maneggio, per la custodia.

Nel corso dell’operazione dal nome “Bucefalo” sono stati sequestrati 2 veicoli per il trasporto dei cavalli impiegati per la gara, un furgone di uno degli organizzatori e 3 motociclette utilizzate dalle “vedette”; queste ultime avevano il compito di monitorare le strade usate per le gare e rallentare il traffico.



Tra le 13 persone denunciate, 9 sono state trovate in possesso di oltre 4mila euro in contanti da destinare sicuramente alle scommesse; inoltre sono stati sequestrati 11 smartphone contenenti filmati di precedenti gare clandestine di cavalli, svolte in altri territori della regione siciliana.

Nel corso delle perquisizioni domiciliari, sono stati trovati farmaci veterinari senza le necessarie prescrizioni mediche.

L’ attività d’indagine si è perfezionata anche attraverso foto e video documentati dagli uomini della polizia Scientifica di Enna che hanno effettuato decine di altre identificazioni e perquisizioni nei confronti di persone presenti nel luogo e che attendevano di puntare una scommessa sul cavallo ritenuto migliore.

I commenti non sono possibili