Palermo. Inaugurato in piazza Castelnuovo “L’albero dei desideri”

Palermo. Inaugurato in piazza Castelnuovo “L’albero dei desideri”

Piazza Castelnuovo a Palermo presenta un albero davvero speciale fatto di desideri, sorrisi, speranze di tanti bimbi e ragazzi che si trovano ad affrontare la sfida più grande, quella della vita.

A decorarlo sono stati tanti “piccoli artisti”, ricoverati presso l’Ospedale Civico di Palermo che hanno modellato l’argilla per esprimere il desiderio più grande, guarire.

La cerimonia di accensione, oltre alla città, ha visto presenti la famiglia Thun, il Sindaco Leoluca Orlando ed una rappresentanza dell’Ospedale Civico di Palermo formata dal Direttore generale Giovanni Migliore e dal primario del reparto di oncoematologia pediatrica Paolo D’Angelo.

A seguire in serata, si è svolta presso la Galleria Biotos, la cena di beneficienza organizzata dalla Fondazione per sostenere i progetti 2018.

Rivolgendosi ai ragazzi che hanno decorato l’albero, il sindaco Orlando ha detto: “voglio dire grazie a voi che siete i protagonisti di questo Natale palermitano e assieme a voi dire grazie alla Fondazione Thun per avere, insieme con noi, costruito un Natale diverso.

Il Natale è il ricordo della nascita di Gesù e noi dobbiamo trasformare il ricordo in memoria. Il ricordo è una cosa fredda, la memoria rende vivo un ricordo come vivo è questo albero. Un albero che è reso ancora più vivo dalla vostra arte, dal vostro impegno, dalla vostra sensibilità.

Quest’anno il Natale palermitano sarà un Natale dei bambini e dei palermitani, anche altri alberi saranno collocati in giro per la città ma questo albero è il primo che viene acceso ed è anche un modo per dire grazie anche a tutti coloro che nelle strutture ospedaliere si prendono cura di voi e do il benvenuto ai direttori degli ospedali pediatrici presenti in città.

Anche questo è segno di una città in cammino, grazie per averci incoraggiato ad andare avanti”.

La Fondazione Lene Thun, Onlus bolzanina che promuove e gestisce 33 laboratori permanenti di terapia ricreativa attraverso la modellazione ceramica nei principali reparti di oncoematologia pediatrica e di neuropsichiatria infantile degli ospedali italiani, ha avuto l’onore di collaborare alla decorazione dell’abete alto 18 metri, icona del Natale Palermitano.

Quest’anno, oltre ai desideri dei bambini ospitati presso le strutture ospedaliere, decorano l’albero meravigliose stelle, realizzate dai piccoli artisti delle zone del centro Italia colpite dal sisma, create durante i laboratori estivi  organizzati dalla Fondazione per supportare le aree terremotate.

Così, con le mani e con il cuore, a Palermo come a Bolzano, Merano, Milano e Norcia sono nati meravigliosi alberi di Natale, suggestivi e insolitamente decorati, che abbracciano  simbolicamente il grande albero di Natale, allestito in Piazza San Pietro.Il giorno 7 dicembre, una delegazioni di bimbi in cura presso il reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Civile – accompagnati dalle famiglie e dai volontari della Fondazione Lene Thun – saranno ospitati dalla Onlus bolzanina a Roma per incontrare Papa Francesco e partecipare all’accensione dell’Albero di Piazza San Pietro, che si illuminerà di gioia e speranza, grazie alle meravigliose creazioni provenienti da tutti i laboratori di ceramico-terapia d’Italia.

Grazie al contributo di molti, nel corso di quest’anno, la Fondazione Lene Thun Onlus, attraverso i laboratori distribuiti sul territorio nazionale, ha regalato oltre 27.000 ore di sorrisi e supportato con la sua attività 9.000 bambini e le loro famiglie, che grazie alla magia della modellazione, oggi vivono in maniera meno dura e difficile i lunghi ricoveri a cui li costringe la malattia.

Nella speranza che molti possano unirsi nel regalare sorrisi e nel condividere un Natale davvero speciale dando la possibilità a sempre più bambini di modellare l’argilla e di condividere le loro emozioni, la Fondazione Lene Thun Onlus augura a tutti un Felice Natale, ricco di gioia e di speranza e invita a sostenere le attività 2018 donando un “Filo d’Amore” presso tutti i punti vendita THUN aderenti all’iniziativa.

La Fondazione Lene Thun ONLUS offre un servizio di «terapia ricreativa» attraverso la modellazione dell’argilla, prevalentemente nei reparti di oncoematologia pediatrica su tutto il territorio nazionale, operando con team specializzati di ceramisti e volontari.

Attualmente sono attivi  33 laboratori permanenti offerti gratuitamente a 19 strutture sanitarie di eccellenza come Policlinico Gemelli e Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, Ospedale San Gerardo di Monza, Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, Ospedale Tappeiner di Merano, Ospedale San Maurizio di Bolzano, Ospedale Pediatrico Microcitemico di Cagliari, Ospedale Annunziata di Cosenza, Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Clinica di Oncoematologia Pediatrica di Padova, Istituto Nazionale dei Tumori e  Istituto Neurologico Besta di Milano,  Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, Ospedale Pediatrico Santobono Pausilipon di Napoli, Ospedale Spirito Santo di Pescara, Ospedale Civico di Palermo, Policlinico Sant’Orsola Malpighi di Bologna e Ospedale Vito Fazzi di Lecce.

La Fondazione inoltre si è impegnata fortemente in un progetto a favore dei bambini che vivono nelle zone colpite dal terremoto, organizzando 6 settimane di laboratori estivi di modellazione ceramica presso Amatrice, Cittareale, Antrodoco, Leonessa e Norcia.

I commenti non sono possibili