Coronavirus: 4.668 contagiati, 1.431 guariti e 760 deceduti in 24 ore

Il plateau continua a non trasformarsi in discesa. Anche oggi i numeri della Protezione Civile mostrano una sostanziale stabilità della curva epidemica. I nuovi contagi sono stati 4.668 poco più di un centinaio in meno di ieri, per un totale da inizio epidemia di oltre 115mila casi. Segno che il virus circola ancora in misura importante anche se non come la settimana scorsa. Leggermente in discesa il numero dei nuovi attualmente positivi, che sono poi quelli in carico al sistema di assistenza. Erano saliti di 2.937 casi ieri, sono scesi a 2.477 oggi. Salgono ancora molto i nuovi positivi in isolamento domiciliare, 2.322 in un solo giorno, per un totale di oltre 50mila. Ma a fare un grande balzo in avanti è anche il numero dei guariti, 1.431 in più. Però gli ospedali tirano ancora il fiato, con i nuovi ricoveri che superano appena il centinaio di pazienti, mentre i nuovi accessi alle terapie intensive sono stati solo 18. Sempre tanti i morti, 760 nella giornata di oggi, leggermente in salita rispetto a ieri con un totale che sfiora oramai il tetto dei 14.000 (13.915).

Coronavirus, il bollettino: salgono i numeri dei positivi in isolamento domiciliare, ora sono più di 50mila. 760 vittime

Intanto salgono a 69 i medici vittime del Covid ai quali bisogna aggiungere 28 infermieri, mentre il numero degli operatori contagiati ha varcato il tetto dei 10mila casi. Molti ricoverati in rianimazione. Professionisti che si sono dovuti ritirare dalle prime linee, indebolendo loro malgrado le forze in campo schierate contro il virus. Venendo ai dati regionali stabile la situazione in Lombardia, dove i nuovi contagi sono 1.292, contro i 1.565 di ieri. Ma quel che più conforta è che i ricoveri in terapia intensiva sono stati solamente 9. Per il governatore lombardo Attilio Fontana “non è comunque il momento di allentare le misure”, messaggio lanciato a chi nel Governo sta pensando a un piano di “ripresina” a macchia di leopardo di alcune attività già dopo Pasqua. Sostanzialmente stabile la situazione nel Lazio, dove i nuovi casi sono 169 con un trend in discesa al 5%. Anche Roma, con 55 nuovi casi, continua la sua lenta discesa. Rallenta ancora la crescita dei contagi al Sud, ad eccezione della Campania, dove i nuovi casi sono 225, contro i 139 di ieri. Segnali di come l’attenzione verso le regioni meridionali debba restare alta. (lastampa)

(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *