Decessi in calo nonostante il coronavirus, a Palermo 20 in meno rispetto al 2019

Nonostante il coronavirus la mortalità a Palermo è scesa rispetto all’anno scorso. Almeno per quanto riguarda il confronto tra il mese di marzo 2020 e l’analogo del 2019. Nel primo caso sono stati registrati 665 decessi, venti in meno rispetto all’anno precedente quando ne sono stati conteggiati 685 con un calo del 2,9%. Lo rende noto il Comune di Palermo.

Lo stesso bilancio è stato riscontrato in altre due grandi città italiane, Firenze e Napoli. A Napoli -7,05% nel periodo 1 marzo-17 aprile 2020. A Firenze nel mese di marzo -13%. I dati Istat per il periodo 1 marzo-4 aprile 2020 registrano +54,4% a Genova, +49,3% a Milano, +22% a Bologna. Per lo stesso periodo i dati del comune di Bari indicano +18,9%.

I dati del comune di Roma per il mese di marzo indicano +1,17%. Per il comune di Catania +6,66%. Nè il comune di Torino nè l’Istat hanno finora fornito i dati dei decessi nel capoluogo piemontese. Torino è l’unica delle 10 principali metropoli italiane a non avere fornito i propri dati.

L’Istat ha però pubblicato i dati relativi ai decessi del periodo 1 marzo-4 aprile per alcuni comuni della cintura torinese: a Beinasco si registra +51,9%, a Settimo Torinese +14,5%, a San Mauro Torinese +65%, a Nichelino +28,6%, a Grugliasco +76,5%. (gds)

(Visited 1 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *