21 Aprile 2021

Tele One

Tele One – Ultime Notizie, Cronaca live, rubriche sul Palermo Calcio.Per info e pubblicità 091 333660. In Sicilia sul canale 19 Digitale Terrestre.

Lockdown a Palermo: quel sale nelle ferite della solitudine.

di Angela Ganci, psicologo psicoterapeuta, giornalista e docente

Palermo, 06 Aprile 2021, l’annuncio repentino di un lockdown serrato, drastico e mortificante per gli isolani, viene annunciato dalle TV e dalla stampa siciliane e nazionali.
Un bollettino di guerra, con Palermo Zona Rossa dal 7 al 14 Aprile, dopo una singolare e troppo breve boccata di ossigeno il giorno successivo a Pasquetta.
Zona Rossa, sinonimo di chiusure di attività commerciali e di intrattenimento, come negozi di abbigliamento. palestre, teatri, cinema, sinonimo di autocertificazioni per spostamenti differenti dalle necessità di salute o lavoro, anche all’interno del proprio comune.
Un sacrificio già vissuto durante le feste pasquali 2021, ma con un’aggravante che pesa come un macigno, un sale nelle ferite della solitudine: azzeramento delle visite a parenti e amici, si legge nel decreto istitutivo, che ha suscitato lo sdegno e il malcontento dei destinatari del provvedimento.
Rabbia, delusione, tra i sentimenti comuni provati dai palermitani: come affrontare quindi l’ennesima “Prova da Coronavirus”? Questa una delle domande, e poi, dopo il 14 Aprile 2021, potremmo ragionevolmente reputarci Fuori Pericolo?
Forse ci si aspettava ragionevolmente, a Palermo, un’impennata dei contagi dopo le feste di Pasqua, seppur segnate dalle restrizioni, ma non tanto da giustificare un Rientro in un Lockdown molto simile al Regime Totalitario vissuto a Marzo del 2020.
Ognuno si organizza come può, sfrutta le risorse che possiede, mentre i vaccini vanno a rilento: la Verità è che ci si porta addosso una stanchezza ormai datata, e che reagire è complicato, e lo è sempre di più. Ben vengano allora gli strumenti di Resilienza, lo yoga, la palestra in casa, la videochiamata, il lavoro come Salvavita, gli hobbies.
Perché all’essere umano non è dato di Arrendersi, pena l’estinzione: valida eredita’ evoluzionistica a vantaggio di una depressione non troppo latente, ma che deve servire a ricordarci che Chi si ferma è perduto, e che, anche di fronte alle catastrofi, scopriremo dentro di noi, e grazie alla solidarietà, la Forza per non Estinguerci.

(Visited 6 times, 1 visits today)