Naufragio a Lampedusa, il marinaio della Guardia Costiera si getta in mare per salvare la bambina

Naufragio a Lampedusa, il marinaio della Guardia Costiera si getta in mare per salvare la bambina

TeleOne, in Sicilia can.19 Digitale Terrestre. Notizie e curiosità da tutti i comuni siciliani con aggiornamenti live.

Ecco le immagini, che non hanno bisogno di commenti, del salvataggio di una bambina di quasi un anno effettuato da un soccorritore marittimo “Rescue Swimmer” della Guardia Costiera nel corso delle operazioni di soccorso del naufragio di ieri a circa un miglio dalla spiaggia dell’Isola dei Conigli di Lampedusa.

Le operazioni di ricerca degli eventuali dispersi «proseguono con l’impiego di mezzi aerei della Guardia Costiera e di Frontex», spiega la stessa Guardia Costiera in una nota di questi minuti. Le attuali condizioni meteo marine, sottolinea il comando generale, sono infatti in continuo peggioramento, con onde alte fino a 4 metri.

Allo stato attuale sono 3 i corpi privi di vita – quelli di tre donne – recuperati in mare dalla motovedetta della Guardia Costiera CP 324. Due ulteriori corpi, di altre due donne, sono stati ritrovati a terra da personale della Guardia di Finanza, dice ancora la nota.

«Le operazioni di soccorso condotte nel tardo pomeriggio di ieri dalle motovedette della Guardia Costiera sono state particolarmente difficoltose, non solo a causa delle proibitive condizioni del mare, con onde alte fino a 2 metri, ma anche a seguito dell’elevato numero di persone cadute in mare contemporaneamente», prosegue il comunicato.

(Visited 6 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *