Otto migranti fuggono durante la quarantena ad Agrigento: 3 feriti, si cercano gli altri

Otto migranti sono scappati dal centro d’accoglienza di Casteltermini (AG) destinato alla sorveglianza sanitaria anti-Covid, e, durante la fuga, tre sono rimasti seriamente feriti. Uno, lanciandosi da circa 5 metri d’altezza, ha riportato fratture multiple; un altro, cadendo, s’è spaccato la clavicola e il terzo, giunto all’altezza dello stadio comunale di Casteltermini, s’è fratturato una gamba. Avrebbero dovuto osservare un periodo di quaranena.

I tre tunisini sono stati soccorsi e trasferiti all’ospedale «San Giovanni di Dio» di Agrigento dove sono stati ricoverati.  “La struttura di via Don Luigi Sturzo, momentaneamente destinata allo svolgimento del periodo di quarantena a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, è stata individuata su disposizione della Prefettura di Agrigento e, ad oggi, ospita 50 tunisini – ha spiegato il commissario straordinario di Casteltermini, Antonio Garofalo – . Nella tarda serata di ieri si sono allontanati in 8, tre dei quali, a causa della fuga, sono rimasti feriti: hanno riportato fratture e sono ricoverati all’ospedale. Due dei migranti in fuga sono stati immediatamente individuati e riportati all’interno della struttura; altri 3 risultano, al momento, irrintracciabili“.

«In costante contatto con l’ufficio della Prefettura di Agrigento, sono state avviate le ricerche dei tre tunisini non ancora rintracciati – ha chiarito il commissario straordinario di Casteltermini – . Le forze dell’ordine: il reparto ordine pubblico dei carabinieri, la stazione di Casteltermini e la polizia locale stanno, sin dalla notte scorsa, perlustrando il territorio comunale per la ricerca dei fuggitivi».

About The Author

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *