Policlinico: Ladri rubano tutto mentre i medici sono impegnati nell’emergenza

Approfittando del cambio turno qualche malintenzionato si è intrufolato nel reparto di Medicina d’urgenza. Rubati i computer da alcuni ambulatori e gli effetti personali del personale sanitario dagli spogliatoi. Indagano i carabinieri

Furto negli spogliatoi e negli ambulatori dei medici del Policlinico. I ladri sono entrati ieri pomeriggio nel reparto di Medicina d’urgenza portando via soldi, portafogli e altri effetti personali. “Abbiamo trovato tutto sottosopra. La collega arrivata per la notte – spiega uno dei sanitari – ha avuto sottratto lo zaino con le chiavi di casa e della macchina. Io e un’altra collega il portafogli. Poi abbiamo scoperto che sono entrati anche al piano di sotto portando via cinque computer e altra attrezzatura”.

Dopo l’accaduto i medici hanno avvisato la direzione e i carabinieri che sono intervenuti nell’edificio vicino a via del Vespro per constatare il furto che i ladri hanno messo a segno approfittando del cambio turno e del passaggio di consegne. “Lo sdegno e la delusione che abbiamo provato – aggiunge ancora un giovane medico – non è descrivibile. A maggior ragione in questo momento di emergenza assoluta. I responsabili devono vergognarsi profondamente per quello che hanno fatto”.

L’episodio di ieri pomeriggio ha scosso il personale del Policlinico impegnato, come i colleghi degli altri ospedali, con la pandemia del Coronavirus e con la difficile gestione dei pazienti e degli ambienti. “Mentre noi medici eravamo impegnati in questo difficile momento, sono entrati dei ladri e hanno svaligiato gli ambulatori. Sono venuti i carabinieri e mentre dovevamo assistere malati complicati ci siamo anche dovuti dividere per mostrare loro i particolari del furto”.

In un momento in cui l’Italia sta elogiando il lavoro di medici, infermieri, operatori sanitari e del 118 c’è anche chi, “invece di restare in isolamento a casa, pensa di rubare in ospedale dove noi – commenta amaramente un altro medico – ci sacrifichiamo per la collettività. E’ inaccettabile”. Gli investigatori hanno raccolto la denuncia delle vittime del furto e hanno acquisito le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver immortalato i responsabili. (palermotoday)

(Visited 1079 times, 1 visits today)

About The Author

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *