Coronavirus, esperto: si resterà a casa a lungo, svolta forse in estate

L’epidemia “sarà lunga e, anche a fronte di un calo dei nuovi casi di contagio, il rallentamento delle misure andrebbe fatto con estrema cautela. Non sicuramente nell’arco dei prossimi mesi”. E’ quanto spiega l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, sottolineando che l’estate “potrebbe essere il punto di svolta per lo stop della norma che impone di rimanere a casa. Le misure vanno mantenute fino a quando tutti i focolai sono spenti”.

Il “rischio di un ritorno dell’epidemia di covid-19, anche dopo un periodo di assenza di nuovi casi come per il comune di Vo’ Euganeo, esiste, ed è alto”. Lo afferma all’agenzia Ansa Pier Luigi Lopalco, professore di Igiene all’Università di Pisa e responsabile epidemiologia nella task force per l’emergenza coronavirus in Puglia. Nel caso di Vo’, afferma, “la segnalazione di un nuovo caso, dopo giorni di assenza, potrebbe essere legata ai movimenti o al peso degli asintomatici”.

“Prima di Pasqua non si esce di casa” – “Prima di Pasqua non si esce di casa. Comunque, se ci va bene, si parla di dopo Pasqua”. Tanto prevede che permarranno le misure di isolamento sociale introdotte per l’emergenza coronavirus, Pier Luigi Lopalco. Il professore ha poi fatto anche un appello ai pugliesi: “Vi prego restate chiusi in casa. In Puglia il numero di nuovi casi è da qualche giorno costante. Sono giorni preziosi che ci permettono di preparare al meglio la risposta. Vi prego restate chiusi in casa”. (tratto da TGCOM24)

(Visited 1774 times, 1 visits today)

About The Author

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *