Coronavirus in Italia: 2972 nuovi contagiati, 1695 guariti e 602 deceduti

Continua il calo dei ricoverati, ci sono pochi nuovi casi (ma sono stati fatti anche pochi tamponi) ma il numero di morti resta troppo alto: nelle ultime 24 orehanno perso la vita 602 persone (ieri le vittime erano state 566), arrivando a un totale di decessi 21.067. Un bollettino drammatico, da questo punto di vista, che dopo il rallentamento dei giorni scorsi è tornato ai livelli delle ultime settimane.

Sono diventate due, intanto, le regioni con “nessun nuovo caso” rilevato: al Molise si è aggiunta oggi la Basilicata, e in Umbria c’è una sola nuova positività.

I dati del nuovo bollettino della Protezione Civile riportano un calo delle persone ricoverate. In terapia intensiva si trovano oggi 3186 persone, 74 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 28.011 persone, 12 meno di ieri.

I guariti raggiungono quota 37.130, per un aumento in 24 ore di 1.695 unità (ieri erano state dichiarate guarite 1.224 persone).

L’aumento dei malati (ovvero le persone attualmente positive) è stato pari a 675 unità (ieri erano stati 1363) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 2.972 (ieri 3153). Questi due dati vanno però analizzati solo considerando il fatto che sono strettamente collegati al numero di tamponi fatti, che sono sensibilmente meno rispetto ai giorni scorsi. Oggi sono stati fatti solo 26.779 tamponi (ieri 36.717), in netto calo rispetto alla settimana scorsa quando si è arrivati a sfiorare il numero di cinquantamila.

Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 9 tamponi fatti, l’11,1%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 9%.

Il numero totale di persone che ha contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è 162.488. (repubblica)

(Visited 1 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *