Coronavirus Palermo, sette contagiati alla clinica Villa Maria Eleonora

Sei pazienti positivi al Covid-19, una delle quali finita in Rianimazione. Un’infermiera che ha eseguito il tampone a Malattie infettive. Tutto il personale sottoposto a tampone. Alla clinica Villa Maria Eleonora di Palermo (centro di riferimento per la cardiochirurgia e la rete dell’infarto) è scoppiato un focolaio di coronavirus e tutta la struttura è stata posta in quarantena.

Due notti fa una paziente di 73 anni anni è stata che aveva subito una operazione di cardiochirurgia e da due mesi ricoverata nella struttura di viale Regione siciliana nel reparto di Riabilitazione è stata trasportata nottetempo al Covid hospital di Partinico per una polmonite, dopo essere risultata positiva al tampone. Le sue condizioni sono gravi ed è stata intubata e ricoverata in Terapia intensiva.

Positivi sono risultati altri 6 pazienti del reparto di Riabilitazione di Villa Maria Eleonora e una infermiera che eri è stata ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Cervello. L’Asp ha disposto tamponi per tutto il personale che da ieri è blindato nella struttura. Medici e operatori che non erano di turno ieri sono stati posti in quarantena obbligatoria a casa.

Si tratta del secondo focolaio nel Palermitano dopo quello scoppiato nella rsa di Villafrati. Altri focolai sono scoppiati anche in strutture del Messinese, all’Oasi di Troina in provincia di Enna, in due rsa della provincia di Catania, all’ospedale Siracusa e in quello di Sciacca. (repubblica)

(Visited 3 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *