Mazara del Vallo. Pescatori ancora in Libia, la rabbia dei familiari

Mazara del Vallo. Pescatori ancora in Libia, la rabbia dei familiari

Le famiglie dei 18 pescatori in ostaggio in Libia dal primo settembre a partire da oggi hanno deciso di occupare la sede del municipio di Mazara del Vallo.
L’obiettivo del gesto è quello di “scuotere il Governo affinché’si trovi una soluzione per liberare i pescatori”, accusati di aver invaso le acque libiche e di avere droga a bordo dei due pescherecci.

(Visited 17 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *