Palermo: “Non rispettato il semaforo rosso” Proseguono le indagini sulla morte del 17enne travolto in viale Regione

Le immagini parlano chiaro: qualcuno, la notte maledetta della morte del diciassettenne Agostino Cardorvino, passò con il semaforo rosso in viale Regione Siciliana, provocando di fatto il tragico investimento. Stando a quanto riferito da “Gds.it”, sul responsabile, però, come è ovvio, gli investigatori mantengono il più stretto riserbo, visto che le indagini sono ancora ben lontane dall’essere finite. Quello che era più di un sospetto insomma si è trasformato in certezza. L’evidenza è arrivata dai frame delle videocamere di sorveglianza. Agostino è stato centrato in pieno da una Dacia Logan, guidata da un’altra giovane di soli 21 anni, mentre era vicino a casa, in via Rosso di S. Secondo, nel quartiere della Noce, distante non più di qualche centinaia di metri dal luogo dell’incidente. Agostino stava attraverso la circonvallazione all’altezza di via Perpignano, quando è stato investito nella carreggiata in direzione Catania. Il giovane è morto sul colpo. La ventunenne si è immediatamente fermata, ha chiesto aiuto, in evidentemente stato di choc ha cercato di fare qualcosa. I soccorritori del 118 sono arrivati quasi subito ma hanno solo potuto constatare il decesso del diciassettenne.

(Visited 32 times, 1 visits today)

You might be interested in

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *