14 Maggio 2021

Tele One

Tele One – Ultime Notizie, Cronaca live, rubriche sul Palermo Calcio.Per info e pubblicità 091 333660. In Sicilia sul canale 19 Digitale Terrestre.

Tumore al seno, la Carovana della Prevenzione fa tappa a Messina

La pandemia ha determinato una riduzione media del 35% negli screening e già ora oltre 3.000 delle 56.000 donne che affronteranno un tumore del seno in Italia nel 2021 arriveranno alla diagnosi più in ritardo. Anche le cure sono state fortemente rallentate e rese più difficili. C’è bisogno quindi di un impegno straordinario ed è in quest’ottica che la Komen Italia ha scelto di rafforzare le proprie attività per dare risposte concrete all’emergenza sanitaria da Covid-19. La Carovana della Prevenzione – il programma nazionale itinerante di protezione della salute femminile che da ottobre 2017 ha già offerto gratuitamente con le sue 4 Unità Mobili più di 33.000 prestazioni mediche ai territori e alle comunità più in difficoltà – verrà ulteriormente accelerato. Entro la fine dell’anno saranno organizzate 50 giornate aggiuntive per offrire a più di 2.500 donne esami gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori del seno e ginecologici nelle aree dove la prevenzione è rimasta più indietro. La Carovana ha fatto tappa in Calabria, a Roccella Ionica, lo scorso 17-18-19 aprile per poi arrivare in Sicilia a Messina e a Palermo il 21-22-23 aprile. Per celebrare il ritorno di Komen Italia sull’isola, il Teatro Massimo di Palermo ieri sera e stasera si illuminerà eccezionalmente di rosa per sostenere il messaggio di promozione della Prevenzione portato dalla Carovana. Le giornate si inseriscono nel progetto accolto e sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele. Il progetto è stato presentato nell’ambito dello Sportello della Solidarietà programma della Fondazione che mira al sostenimento di iniziative di natura sociale volte alla valorizzazione di tematiche come quelle dell’assistenza, della solidarietà, della mutualità, dell’inclusione e della promozione sociale. “Da sempre mi prodigo per supportare i protocolli di prevenzione, assistenza e cura che riguardano le patologie più gravi e diffuse della nostra epoca, e quella del tumore al seno è una problematica molto seria che investe un gran numero di donne, tanto da indurmi di recente a realizzare, in provincia di Latina, un Polo Sportivo di Prevenzione Oncologica dedicato proprio a questa patologia – ha dichiarato il Presidente della Fondazione Terzo Pilastro, Emanuele – Sono pertanto lieto di supportare un’eccellenza come la Komen Italia in questo importante percorso di prevenzione – reso ancora più indispensabile dall’emergenza Covid-19 che ha purtroppo rallentato, nel nostro Paese, gli usuali protocolli di screening e cure – pensato in particolare per il Centro-Sud Italia, dall’Abruzzo fino alla Sicilia”. La tappa di Messina è organizzata presso l’Istituto Antoniano Cristo Re dalle 9.00 alle 16.00 grazie alla partecipazione dell’ASP 5 Messina e della Caritas Diocesana Messina Lipari S.Lucia del Mela, l’Istituto Antoniano Cristo Re, l’Associazione di solidarietà sociale Rogazionisti onlus e Per Te Donna ODV, con l’aiuto del Centro di Aiuto alla Vita – Vittoria Quarenghi Messina, e Croce Rossa. “Per superare in modo efficace l’emergenza che si è determinata sul fronte della prevenzione e della cura dei tumori del seno servono azioni concrete ed immediate ed è indispensabile ripartire insieme – dichiara il Prof. Riccardo Masetti, Presidente di Komen Italia e direttore del Centro di Senologia della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma – Per questo stiamo facendo uno sforzo ulteriore con la Carovana della Prevenzione e i Villaggi della Salute e stiamo lavorando alacremente per consentire al maggior numero possibile di persone di ritrovarsi in qualche modo nelle Race for the Cure 2021.” Solo unendo le forze si può vincere una sfida così impegnativa: da qui il claim “Insieme più forti” scelto per questo nuovo impegno, al quale hanno già assicurato la loro adesione Città Metropolitana di Roma Capitale e altre istituzioni, oltre Fondazione Johnson&Johnson, Fondazione Terzo Pilastro-Internazionale, Procter&Gamble, Pfizer, Aveeno, Autostrade per l’Italia, Todis e Fidal. (ITALPRESS).