21 Febbraio 2024

Tele One

Tele One – Ultime Notizie, Cronaca live, rubriche sul Palermo Calcio.Per info e pubblicità 091 333660. In Sicilia sul canale 19 Digitale Terrestre.

Bloccate a Malta tre tonnellate di agrumi importati dalla Sicilia

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS/MNA) – Le autorità maltesi hanno bloccato l’ingresso nel mercato maltese di oltre tre tonnellate di arance, limoni e mandarini importati dalla Sicilia. I 3.033 chili di agrumi sono stati imballati in 306 casse e trasportati a Malta a bordo del catamarano di linea proveniente da Pozzallo.
Il ministero dell’Agricoltura ha affermato che il carico di frutta è stato ritornato dopo che gli ispettori hanno notato che il frutto era imballato insieme a foglie e steli, in violazione delle norme sul controllo dei parassiti. La Direzione per la salute delle piante cercherà inoltre di sanzionare l’importatore, in linea con la legge sulla quarantena delle piante.
Gli alberi di agrumi sono vulnerabili a una varietà di parassiti, tra cui il virus Citrus Tristeza (CTV) tra i più pericolosi. La CTV è presente in tutto il mondo e ha un impatto su tutti gli alberi di agrumi. Il virus non può essere controllato da alcun pesticida e l’unico meccanismo di controllo per questa malattia è quello di sradicare e bruciare alberi infetti e applicare pesticidi per i vettori. Malta è stata teatro di numerosi focolai di CTV negli ultimi dieci anni.
Il ministero dell’Agricoltura ha affermato: “Le ispezioni vengono effettuate per garantire che gli organismi che possono danneggiare le piante locali non siano ammessi nel paese e non abbiano la possibilità di diffondersi”, aggiungendo che “il commercio illegale di agrumi non conforme alle leggi maltesi colloca i luoghi locali agricoltura a rischio. L’intercettazione di questo frutto testimonia l’impegno del governo nel proteggere gli agricoltori e i consumatori locali”.
– foto DOI –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all’indirizzo [email protected]